difesambiente: portale di informazione ambientale geosfera
:: LAGHI E FIUMI
:: AREE PROTETTE
:: BIOSFERA
:: GEOSFERA
 geologia
- la tettonica a placche
- i terremoti
- i vulcani
- le rocce
 acqua
- acque sotterranee
- sorgenti
- laghi e fiumi
- mari e oceani
- ghiacciai
 suolo
- agricoltura e allevamento
- deforestazione
- desertificazione
- inquinamento del suolo
 cicli biogeochimici
- ciclo dell'acqua
- ciclo del carbonio
- ciclo dell'ossigeno
- ciclo dell'azoto
- ciclo del fosforo
- ciclo dello zolfo
 risorse
 minerali
:: CLIMA
:: ENERGIA
:: UOMO E AMBIENTE

Evoluzione della Terra: i Terremoti

Che cos'è un terremoto

Un terremoto è un rapido ed improvviso movimento della superficie terrestre dovuto ad una rottura all'interno della crosta terrestre a seguito del rilascio di una grande quantità di energia accumulata durante la deformazione di un blocco di crosta terrestre sottoposto ad uno sforzo tensionale.

Meccanismo all'origine dei terremoti

Un blocco di crosta terrestre sottoposto a uno sforzo (una forza tensionale dovuta ai moti interni della Terra nella Litosfera) dapprima si deforma elasticamente accumulando energia al suo interno fino a che il carico di energia supera resistenza della roccia determinando la rottura lungo una superficie detta faglia.

deformazione crosta terrestre

1° Fase - IL BLOCCO DI CROSTA SI DEFORMA ELASTICAMENTE

Fino a che lo sforzo è minore della resistenza della roccia (limite di rottura)

(A e B in figura)

2° fase - IL BLOCCO SI ROMPE LUNGO UNA SUPERFICIE: LA FAGLIA

Quando lo sforzo supera la resistenza della roccia

(C in figura)

  • Lo spostamento dei due blocchi provoca delle vibrazioni in tutta l’area circostante che si propagano sottoforma di onde sismiche.
  • Le vibrazioni non sono altro che il rilascio dell’energia elastica accumulata durante la deformazione che si libera improvvisamente provocando il terremoto.
  • A seconda del tipo di materiale attraversato, dello stato fisico e delle condizioni di temperatura, pressione e contenuto di acqua, le onde si propagano con diverse velocità.

ipocentro ed epicentroIpocentro ed epicentro

Ipocentro:

è il punto nel sottosuolo in cui avviene la rottura del blocco di roccia e il rilascio di energia.
Nell'ipocentro hanno origine le onde sismiche (onde P ed onde S) che si propagano lungo un fronte d'onda.

Epicentro:

è il punto corrispondente in superficie, posto sulla verticale dell’ipocentro.
Dall'epicentro si generano le onde superficiali (onde di Reyligth e onde di Love)

Approfondimenti:

 

area riservata
archivio news
archivio aggiornamenti
proponi un articolo
sostieni Difesambiente
iscriviti al Forum

IN EVIDENZA
Vai al FORUM


laghi e fiumi
aree protette
green IT
natura e poesia
HOME | DIFESAMBIENTE | MAPPA DEL SITO | ARCHIVIO | CONTATTACI |DISCLAIMER | CREDITS

© 2008 - DIFESAMBIENTE   -   progettazione: SOFTKEY