difesambiente: portale di informazione ambientale geosfera
:: LAGHI E FIUMI
:: AREE PROTETTE
:: BIOSFERA
 flora
 fauna
 ecologia
 ecosistemi
:: GEOSFERA
 geologia
 acqua
 suolo
 cicli biogeochimici
 risorse
 minerali
:: CLIMA
 aria e atmosfera
 effetto serra
 riscaldamento globale
 buco dell'ozono
 cambiamenti climatici
:: ENERGIA
 risorse rinnovabili
 risorse non rinnovabili
 energie alternative
 efficienza energetica
 certificazione energetica
:: UOMO E AMBIENTE
 sviluppo sostenibile
 inquinamento e rifiuti
 ambiente urbano
  normativa ambientale
  aree protette
 eco-turismo
 educazione ambientale
  conferenze mondiali
  certificazioni ambientali
  VIA - VAS - IPPC - LCA

Natura e Poesia

Parco nazionale “Gran Sasso e Monti della Laga”

Lo dice una legenda,
si unì alla Majella
per dar vita a tanti figli:
“Abruzzesi forti e gentili”.
Compiuto quel miracolo
si è tanto riposato,
fin quando con la Laga
si è sposato;
sua vicina e cara amica
da quando era bambina.
Lui asciutto e calcareo,
Lei florida e arenaria,
l’una accanto all’altro,
legati dal nastro del Vomano.
Un Casato assortito e riservato,
denominato Parco.
Io per caso suo “cantore”,
l’ho descritto con ardore
perché mi ha dato amore,
con radici e pietre
che puoi chiamar per nome,
fiori, sogni, tramonti e aurore.

L’Aquila, 25 giugno 2003
Filippo Crudele

Bucaneve
Edelwiess
Arcobaleno (sorriso divino)
Parco nazionale “Gran Sasso e Monti della Laga”
Trabocchi
Il Centenario
Esempio di Cristo

Fiordaliso
Fiore che non appassisce
Fiori Alpini
Fonte degli innamorati
Il profumo dell’armonia
La tavolozza più bella

 

area riservata
archivio news
archivio aggiornamenti
proponi un articolo
sostieni Difesambiente
iscriviti al Forum

IN EVIDENZA
Vai al FORUM


laghi e fiumi
aree protette
green IT
natura e poesia
HOME | DIFESAMBIENTE | MAPPA DEL SITO | ARCHIVIO | CONTATTACI |DISCLAIMER | CREDITS

© 2008 - DIFESAMBIENTE   -   progettazione: SOFTKEY