difesambiente: portale di informazione ambientale geosfera
:: LAGHI E FIUMI
:: AREE PROTETTE
:: BIOSFERA
:: GEOSFERA
:: CLIMA
:: ENERGIA
:: UOMO E AMBIENTE

 sviluppo sostenibile
 inquinamento e rifiuti
 raccolta differenziata
- recupero della plastica
- recupero del ferro
- apparecchi tecnologici
 ambiente urbano
  normativa ambientale
  aree protette
 eco-turismo
 educazione ambientale
  conferenze mondiali
  certificazioni ambientali
- ISO 14001:2004
- EMAS
- ECOLABEL
  VIA-VAS-IPPC-LCA
- VIA: Valutazione di
Impatto Ambientale

- VAS: Valutazione
Ambientale Strategica

- IPPC: Integrated Pollution
Prevention and Control

- LCA: Analisi ciclo di vita

Conferenza di Rio de Janeiro

Conferenza delle Nazioni Unite su Ambiente e Sviluppo Vertice della Terra

summit rio1992 Rio de Janeiro, Brasile - Hanno partecipato rappresentanti dei governi di 178 Paesi, più di 100 capi di Stato e oltre 1000 Organizzazioni Non Governative. Sono state sottoscritte 2 convenzioni e 3 dichiarazioni di principi.

Il 1992, a vent’anni dalla conferenza di Stoccolma, è stato testimone di un nuovo summit internazionale dei capi di stato, la Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ambiente e lo Sviluppo (UNCED).
Lo scopo principale della conferenza, denominata anche Eco ’92 o Summit della Terra (Earth Summit), era quello di elaborare un piano d’azione che indirizzasse l’economia mondiale su di un percorso sostenibile di sviluppo, che non depauperasse quindi le risorse ambientali a danno delle presenti e future generazioni.

Come risultato del summit furono sottoscritte le tre Convenzioni di Rio:

  • rio de janeiroConvenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (UNFCCC o FCCC),  al fine di limitare l’incremento di anidride carbonica nell’atmosfera terrestre, in quanto causa principale del surriscaldamento globale;
  • Convenzione sulla lotta contro la Desertificazione (Convenzione delle Nazioni Unite sulla Lotta contro la Desertificazione nei Paesi gravemente colpiti dalla Siccità e/o dalla Desertificazione, in particolare in Africa (UNCCD);
  • Convenzione sulla Diversità Biologica (CBD);

oltre ai seguenti importanti documenti:

  • Agenda 21, un documento base esplicativo sulla teoria dello sviluppo sostenibile, contenente gli impegni per trasformare le dichiarazioni in principi guida;
  • Dichiarazione di Rio per Ambiente e Sviluppo, comprendente 27 principi che delineano diritti e responsabilità degli Stati nei confronti dell’ambiente;
  • Dichiarazione sui Principi Relativi alle Foreste;
(a cura di J. Concas)

Fonti:
International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology - International Treaties and Declarations
Confédération Suisse - autorità federali della Confederazione Svizzera
Convention on Biological Diversity

area riservata
archivio news
archivio aggiornamenti
proponi un articolo
sostieni Difesambiente
iscriviti al Forum

IN EVIDENZA
Vai al FORUM


laghi e fiumi
aree protette
green IT
natura e poesia
HOME | DIFESAMBIENTE | MAPPA DEL SITO | ARCHIVIO | CONTATTACI |DISCLAIMER | CREDITS

© 2008 - DIFESAMBIENTE   -   progettazione: SOFTKEY